Comune di Ospedaletto D'Alpinolo » Pagina non trovata

Albo pretorio del Comune di Ospedaletto d'Alpinolo

 

E' stato emanato il Decreto Legge 225 del 29/12/2010 (Milleproroghe) (GU 303 29/12/2010) che NON contempla l'ulteriore proroga d'attuazione per l'Albo Pretorio on-line (Pubblicità legale on-line).

RIMANE QUINDI CONFERMATO IL TERMINE DEL 01/01/2011 in relazione al quale le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non produrranno più effetto di pubblicità legale.

Per saperne di più info@albopretorio.net

In attesa di regolamentazione ufficiale, il gruppo di lavoro facente capo all'Associazione nazionale per gli operatori e responsabili della conservazione digitale, ha elaborato una proposta di regole tecniche per l'Albo on-line.

Convertito in Legge il decreto milleproroghe (L. 25 del 26/02/2010 – G.U. 48 del 27/02/2010) e la proroga viene estesa al 01 gennaio 2011

Pubblicità atti Pubblica amministrazione (articolo 2, comma 5).

"All'articolo 32, comma 5, della legge 18 giugno 2009, n. 69, le parole [1° gennaio 2010] sono sostituite dalle seguenti: [1° gennaio 2011]"

Prorogato al 1° gennaio 2011 il termine in relazione al quale le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non produrranno più effetto di pubblicità legale.

Arrivata la proroga nel DL Milleproroghe; vediamo di capire.
Il Consiglio dei Ministri del 17/12/2009 ha dato il via libera al Decreto Legge "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative", comunemente denominato Milleproroghe, in corso di pubblicazione sulla G.U..

Nell'Art. 2 comma 5 di tale D.L. si sancisce:

"All’articolo 32, comma 5, della legge 18 giugno 2009, n. 69, le parole “1° gennaio 2010” sono sostituite dalle seguenti: “1° luglio 2010”."

Ci troviamo quindi nel seguente nuovo quadro normativo:

La legge n. 69 del 18 giugno 2009, perseguendo l'obiettivo di modernizzare l'azione amministrativa mediante il ricorso agli strumenti ed alla comunicazione informatica, riconosce l'effetto di pubblicità legale solamente agli atti e ai provvedimenti amministrativi pubblicati dagli Enti Pubblici sui propri siti informatici.

L’art.32, comma 1 della legge 18 giugno 2009, n.69 ha sancito che “a far data dal 1 gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”.

 

Inoltre, il successivo comma 5 dello stesso art.32 precisa che “a decorrere dal 1 luglio 2010 le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale”.

 

Il passare da un obbligo pubblicitario mediante affissione degli atti presso un luogo fisico, l’albo pretorio, ad una pubblicazione su uno spazio virtuale quale quello del sito web dell’amministrazione, oltre a confermare la volontà di modernizzare l’azione della Pubblica Amministrazione afferma la volontà di intraprendere un diverso canale di comunicazione e  interazione con i cittadini tutti.

Si pensi che la pubblicità degli atti contempla molteplici aspetti di natura differente, tra i quali citiamo:

  • presupposto per l'efficacia dei provvedimenti;
  • l'espressione di comunicazione delle attività tradizionali;
  • l'adempimento di specifici obblighi previsti dal legislatore;
  • la conformità con le disposizioni contenute nel Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD);
  • le specifiche prescrizioni d'origine statutario, previste dalle singole amministrazione;
  • la disciplina in tema di tutela della riservatezza (Codice della Privacy).

La pubblicazione Web degli atti amministrativi non è un’operazione indifferente sotto il profilo del trattamento dei dati. Il Codice della privacy distingue chiaramente i trattamenti effettuati in forma tradizionale di documenti cartacei piuttosto che quelli su supporto informatico; solo per i secondi è necessario adottare le più garantiste misure di sicurezza (art.34 del d.lgs. n.196 del 2003).

Precisiamo che i temi qui esposti rappresentano un semplice accenno sintetico alle problematiche toccate dall'adempimento.

La visione generale dell'argomento, unita alla consapevolezza dell'importanza di questo nuovo strumento di comunicazione, porterà ad attuare una soluzione idonea e conforme alle aspettative.

Comune di Ospedaletto d'Alpinolo

Piazza Municipio, 15 - 83014 (AV)

tel. 0825-691209   fax 0825-691095

info.ospedaletto@asmepec.it

 

indirizzi pec:

poliziamun.ospedaletto@asmepec.it (polizia municipale)

ragioneria.ospedaletto@asmepec.it (ufficio regioneria)

tributi.ospedaletto@asmepec.it (ufficio tributi)

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.107 secondi
Powered by Asmenet Campania